“Uso cocaina come antidolorifico”: condannato a un anno e otto mesi

01 Agosto 2013

20130801-214702.jpg

Albanese trentenne arrestato l’altra notte dalla polizia con 30 grammi di cocaina nell’auto si é giustificato davanti al giudice sostenendo che quella droga gli serviva come terapia per una recente operazione chirurgica a cui si era sottoposto. Nonostante l’imputato abbia mostrato in aula i certificati comprovanti l’operazione subita il giudice lo ha condannato ad un anno e otto mesi di carcere. Evidentemente la versione della coca come antidolorifico non é stata considerata attendibile.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà