Asp, annullata da Dosi l’assemblea per il caso Mazzoli: “Situazione complessa”

02 Agosto 2013

Il sindaco Paolo Dosi ha diffuso un comunicato per annunciare la decisione di sospendere l’assemblea dei soci della Asp “Città di Piacenza”, prevista per il pomeriggio di oggi. Sul tavolo avrebbe dovuto esserci, oltre ad una verifica procedurale, l’analisi delle condizioni per revocare il consiglio di amministrazione dell’azienda dei servizi alla persona. Nel mirino infatti è finito il presidente dell’Asp, Leonardo Mazzoli, dopo la nomina, il 26 giugno scorso, di Giorgio Prati alla direzione dell’ente che sovrintende agli ex Ospizi Civili e al pensionato Vittorio Emanuele. Proprio per avviare un percorso di revoca dell’incarico di Mazzoli all’Asp era sorta la necessità dell’assemblea convocata per oggi dal primo cittadino.
“La scelta di rimandare i lavori – ha spiegato lo stesso Dosi – è dettata da un momento di generale complessità, che richiede sia di attendere gli sviluppi legati alla situazione attuale di una delle cooperative coinvolte, sia di poter avere ulteriori chiarimenti in merito alla nuova legge regionale sul riordino delle Aziende pubbliche di Servizi alla Persona, approvata pochi giorni fa. Esigenze – ha aggiunto – che ho fatto presenti stamani al presidente della Provincia Massimo Trespidi, ricevendo il suo assenso”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà