Piacenza

Due uomini salvati in poche ore grazie al defibrillatore

7 agosto 2013

20130807-005410.jpg

Colpito da un arresto cardiaco a Gossolengo, viene salvato dagli agenti della polizia municipale della Bassa Valtrebbia e Valluretta: è a lieto fine l’episodio che ha visto protagonista un 58enne di Gossolengo, vivo grazie all’intervento in extremis degli agenti con il defibrillatore. Il soccorso si è verificato nel pomeriggio: l’uomo si è sentito male mentre si trovava a casa. Immediatamente i familiari hanno dato l’allarme e il 118 ha attivato la cosiddetta procedura di “codice blu”, che prevede l’intervento con il defibrillatore anche da parte di personale non medico. Proprio una pattuglia della polizia intercomunale della Valtrebbia si trovava in zona a bordo dell’auto di servizio con montato a bordo il defibrillatore della rete di “Progetto Vita”. Alla terza scarica il cuore del 58enne ha ripreso a battere. Così, l’uomo è stato subito portato dai sanitari del 118 in ambulanza all’ospedale di Piacenza, sempre in gravi condizioni ma vivo.

Un altro uomo è stato salvato sempre ieri con il defibrillatore. È accaduto in un’azienda a Gariga. In questo caso l’uomo è stato salvato dai colleghi di lavoro. E’ ricoverato in ospedale in prognosi riservata.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE