Il Piacenza cade a San Colombano al Lambro: difesa da registrare. Le foto

14 Agosto 2013

20130814-201940.jpg

Le folate del Piacenza non sono sufficienti per piegare un S.Colombano per nulla eccezionale, ma che sfrutta un paio di dormite della difesa biancorossa. In entrambe le circostanze, i gol derivano da un paio di mischie susseguenti a calcio piazzato. Nel primo tempo, al 26′ è Odi, dal cuore dell’area a trafiggere Serena che sostituisce Ferrari (turn over, ancora riposo precauzionale per Volpe e Martinez). Come detto, il 4-3-1-2 di Viali vive su alcune fiammate che, nella prima parte di gara portano la firma di Marrazzo e Martino (traversa). Chiude in crescendo il Piacenza che, nonostante la mini rivoluzione operata da Viali all’intervallo, perviene al pari grazie ad un rigore di Arena, frutto di un atterramento in area di Orlandini. Cortesi è l’uomo in più del secondo tempo con il Piacenza che però non prosegue con l’incedere determinato dei primi minuti. In zona arretrata, l’uscita di Tognassi si fa sentire e, in alcune circostanze, si pasticcia in fase di possesso palla. Il gol del nuovo vantaggio lodigiano arriva però grazie ad un’altra punizione da sinistra di Colombi: sbuca Zoppetti ed è 2-1. Il predominio territoriale del Piaenza, successivo allo svantaggio, è piuttosto netto, ma sterile.
Prima sconfitta stagionale ma, soprattutto, ancora parecchio lavoro attende William Viali e la sua truppa.

SAN COLOMBANO 2
PIACENZA 1

San Colombano: Ghizzinari, Cerri, Ioance, Scietti, Dal Cerri, Losi, Pagani, Arena C., Rizzo, Odi, Marzatico. All. Tassi (Soffientini, Zoppetti, Colombi, Minoia, Albertini, Guerrisi, Arbit, Brega).
Piacenza 1 tempo
: Serena, De Matteo, Sanashvili, Fumasoli, Tognassi, Cavicchia, Martino, Orlandini, Arena M., Pani, Marrazzo.
Piacenza 2 tempo: Bertozzi, Milani, Sanashvili, Alessandroni (57′ Minasola), Rossi, Tognassi (57′ Di Leo), Orlandini, Cortesi, Bovi, Arena (72′ Zecca), De Vecchis. All. Viali.
Reti: 26′ Odi, 50′ Marco Arena (rig.), 65′ Zoppetti

Aggiornamento delle 18.28
Il Piacenza torna sotto a S.Colombano: fatale un’altra punizione

Il Piacenza paga un’altra disattenzione susseguente a palla inattiva: è il 65′ quando Zoppetti riporta in vantaggio il S.Colombano grazie ad una perfetta inzuccata successiva al piazzato di Colombi da sinistra.

Aggiornamento delle 18.05
Marco Arena dal dischetto: il Piacenza pareggia il conto a S.Colombano

È un altro Piacenza. In tutti i sensi: Viali cambia i sette undicesimi della squadra, ma è soprattutto la maggiore intensità da parte dei binacorossi a fruttare, già al 50′ il gol del pari. Arriva dal dischetto dopo cinque minuti in cui il Piacenza mette alle corde il S.Colombano. Orlandini è atterrato in area da Pagano e tocca a Marco Arena griffare il gol del pari dagli undici metri.

Notizia delle 17.55
Piacenza sotto di un gol a S.Colombano dopo i primi 45 minuti

È terminato da pochi minuti, con il risultato di 1-0, il primo tempo del test amichevole che il Piacenza Calcio sta sostenendo a domicilio del S.Colombano, avversario di pari categoria. Per 20 minuti abbondanti, è un Piacenza che appare finalmente spigliato e meno “imballato” rispetto alle precedenti uscite. Ci pensa il trequartista di casa, Odi, a infilare la porta di Serena al 27′ dopo il calcio di punizione da destra di Christian Arena. Poco altro nel corso di un primo tempo durante il quale Viali propone nuovamente il 4-3-1-2 già osservato nelle amichevoli dei giorni scorsi. Assenti Volpe, Martinez e il portiere Ferrari, i biancorossi sfiorano il gol con l’attivissimo Marrazzo al 18′: sinistro potente, fuori di pochissimo. Dopodiché è il S.Colombano ad approfittare del calo di Tognassi e soci. La rete di Odi suona da sveglia e il Piacenza al 37′ costruisce una palla gol nitida: Pani inventa e rifinisce per Martino (molto propositivo) che opta per un pallonetto che accarezza la parte superiore della traversa. Tre minuti dopo, il direttore di gara annulla allo stesso Martino, il gol del pari: il giovane attaccante raccoglie la difettosa ribattuta di Ghizzinardi sulla punizione di Marco Arena dal limite, ma il suo tap-in vincente arriva da posizione di off-side.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà