Rota Gelpi saluta Piacenza: “Negli ultimi anni risolto il 90% delle rapine”

14 Agosto 2013

Questa mattina Paolo Rota Gelpi, comandante provinciale dei Carabinieri di Piacenza ha salutato la città attraverso la stampa prima di dirigersi verso Milano dove assumerà un ruolo al comando regionale della Lombardia. Ecco il suo discorso: “Ringrazio l’arma dei carabinieri, gli ufficiali che hanno lavorato con me in questo periodo, i cittadini per l’accoglienza e il supporto che ci hanno dimostrato, tutte le autorità politiche, tutti i comandanti delle polizie municipali, il prefetto, il questore, vorrei fare un ringraziamento a 360 gradi. Mi sono affezionato alla città e alle persone; da parte mie c’è grande commozione e sicuramente questo affetto e questa vicinanza non verranno a meno in futuro. La terra piacentina è una terra laboriosa su cui vivono realtà importanti a livello nazionale, un patrimonio da custodire. La vita economica della città e provincia spero prosegua migliorando nei vari aspetti, sociale , economico e produttivo. Il mio obiettivo è stato quello di lavorare per il cittadino e offrire risposta a chi chiede aiuto: c’è stato grande impegno nel combattere i vari reati, in particolare lo spaccio di sostanze stupefacenti, un fenomeno che incrina fortemente le potenzialità di sviluppo di una società. Grazie al contributo dei miei collaboratori questi obiettivi sono stati raggiunti ma c’è ancora molto da fare. Un altro cavallo di battaglia è stata la lotta ai furti: il 90 % dei casi di rapina in questi anni sono stati risolti. In ultimo ringrazio tutta la magistratura, con cui noi operiamo ogni giorno: li ringrazio per averci guidato e sostenuto in questo periodo; grazie ai giornalisti il vescovo e tutte le autorità ecclesiastiche, in ultimo ringrazio la mia famiglia mia moglie Graziella e mia figlia Lara e tutte le persone che ci hanno accolto in questa città”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà