Edifici comunali, 2.2 milioni per la manutenzione. Lavori in 3 scuole

17 Agosto 2013

Ponteggi alla scuola Alberoni

Uffici, scuole, asili, biblioteche, musei, mercati rionali, sedi giudiziarie, impianti sportivi di proprietà e anche il campo nomadi.
Sono numerosi gli edifici comunali interessati dai due bandi pubblicati da Palazzo Mercanti per la loro manutenzione ordinaria e straordinaria. Entrambi scadono a metà settembre, la cifra complessivamente messa a disposizione dall’amministrazione come base d’asta supera i 2,2 milioni di euro. Il bando per la manutenzione ordinaria vale poco più di un milione di euro, l’appalto una volta affidato durerà per due anni (2014-15).  Per quanto riguarda la manutenzione straordinaria, la base d’asta sale a 1,2 milioni di euro, ma la durata scende a 400 giorni. In entrambi i casi, vincerà l’offerta più bassa.

Meritano un capitolo a parte, invece, tre scuole cittadine inserite dal Cipe nel Piano straordinario di interventi urgenti sul patrimonio scolastico. Uno specifico bando di gara individuerà la ditta che realizzerà i lavori di manutenzione straordinaria nelle elementari De Amicis (130mila euro) e Vittorino da Feltre (169mila euro) e nella media Calvino (117mila euro). Opere dunque del valore complessivo di 416mila euro. La scadenza per presentare le offerte è il 30 agosto, due mesi dalla consegna dell’appalto il termine per ultimare i cantieri.  In tutti e tre i casi si procederà con la rimozione dell’intonaco, il suo rifacimento, la posa di controsoffitti anti-sfondamento, la sostituzione delle luci e la tinteggiatura dei locali.

Da qualche settimana è in corso invece il rifacimento del tetto della scuola Alberoni.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà