Ospedale di Fiorenzuola, Fratelli d’Italia: “Asl smentisca e rimuova i tecnici”

17 Agosto 2013

“Dopo le dichiarazioni del progettista della parte più vecchia dell’ospedale di Fiorenzuola, i responsabili dell’Asl portino, a sostegno delle proprie tesi, inattaccabili argomentazioni tecniche o si deve procedere d’ufficio alla rimozione degli stessi dagli incarichi ricoperti”, lo affermano Massimiliano Morganti, Alberto Bazzani ed Enrico Croci, esponenti di Fratelli d’Italia.

“Lungi da noi il volerci inserire in dispute tecniche – continuano Morganti, Bazzani e Croci – riteniamo che i cittadini della Val d’Arda, cosi come i dipendenti dell’Asl e chi amministra in quei comuni, abbiano il diritto di conoscere la verità sulle reali condizioni statiche della struttura ospedaliera che si vuole ristrutturare. Se, infatti, qualcuno all’Asl si è inventato un’urgenza che non c’è, deve pagare e senza sconti. Nel corso del recente consiglio comunale aperto tenutosi a Fiorenzuola – concludono gli amministratori di Fratelli d’Italia – il direttore generale dell’Asl ha, più volte richiamato la perizia redatta dai tecnici per giustificare l’immediatezza con cui procedere ai lavori di ristrutturazione. Attendiamo ora che batta un colpo per dirci come stanno realmente le cose, evitando di passare dalla perizia all’imperizia”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà