San Nicolò, morto Eugenio Rattotti. Sopravvisse a due colpi di pistola

18 Agosto 2013

20130818-095951.jpg

A un anno e mezzo dal gravissimo fatto di cronaca che lo vide come vittima, si è spento Eugenio Rattotti, 79enne di San Nicolò. Il primo febbraio del 2012 era caduto a terra davanti al bocciodromo di via Vescovi, ferito alla testa da due colpi di pistola. Ad aprire il fuoco era stato un suo conoscente, Cesare Pecorara, armato di una calibro 38 regolarmente detenuta. Rimasto ricoverato per oltre un mese in terapia intensiva all’ospedale di Parma, era quindi stato trasferito al reparto di rianimazione di Castelsangiovanni dove si era risvegliato in seguito ad un prolungato periodo di incoscienza. Quindi la riabilitazione a Borgonovo e il ritorno a casa. Il suo aggressore alcuni mesi dopo si tolse la vita, forse a causa del rimorso per quanto fatto.
Nella serata di oggi, presso l’abitazione di Rattotti in via Emilia 2, sarà celebrato un santo rosario alle 20.30. Domani i funerali alle 10.30, nella chiesa parrocchiale del paese.

20130818-100014.jpg

© Copyright 2021 Editoriale Libertà