Val D'Arda

Cordoglio a Fiorenzuola per la morte dell’operaio travolto in A1

21 agosto 2013

Sono ancora da chiarire le cause all’origine della sciagura avvenuta ieri mattina sull’autostrada A1 in cui ha perso la vita Rosario Bonafede, operaio di 52 anni residente a Fiorenzuola.

L’uomo lavorava al cantiere nel tratto tra Fidenza e Parma all’altezza dell’imbocco della A15 per La Spezia, lavori sulla terza corsia che avevano provocato rallentamenti al traffico. Intorno alle 11 una Ford Focus con a bordo un ragazzo di 24 anni bergamasco ha sbandato e ha travolto il cantiere, finendo la sua corsa contro un’altra auto con a bordo due anziani coniugi. Alcuni operai sono riusciti a mettersi in salvo, per Bonafede non c’è stato niente da fare. Il conducente della Ford è stato portato all’ospedale di Parma in gravi condizioni. Sulla dinamica sta facendo luce la polizia stradale parmense. L’anziana a bordo della vettura travolta dopo il cantiere ha dichiarato di essersi vista piombare addosso l’auto impazzita. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco e i soccorritori del 118, il tratto autostradale Parma-Piacenza è rimasto chiuso al traffico per oltre 3 ore con gravi ripercussioni sulla viabilità ordinaria della zona.

A Fiorenzuola, dove Bondafede viveva con la moglie e i due figli di 28 e 33 anni, c’è vasto cordoglio. Tutti lo ricordano come un grande lavoratore e un uomo molto allegro. La settimana prossima sarebbe tornato nella sua terra d’origine, la Sicilia, per le ferie.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery Val D'Arda Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE