Brugneto, nessuna risposta dalla Liguria.
La Lega: “Ricorriamo alla Corte Ue”

23 Agosto 2013

“Stiamo facendo pressione sulla Corte di Giustizia europea perché venga rilasciato un maggior quantitativo di acqua dalla diga del Brugneto a vantaggio della Valtrebbia piacentina”. La Lega Nord, dalla sede di via Trieste, annuncia la linea dura contro la Regione Emilia-Romagna, accusata di tenere un atteggiamento troppo morbido nei confronti della Regione Liguria. “Entrambe le Regioni sono di centrosinistra – ha detto il segretario provinciale del Carroccio Pietro Pisani – per questo se la prendono comoda mentre i campi piacentini chiedono ancora acqua”. “Ci siamo trovati con una revisione sperimentale del Brugneto (il riferimento all’aumento di 1,5 milioni di metri cubi di acqua, ndc) già confezionata e blindata – ha aggiunto l’assessore provinciale all’agricoltura Manuel Ghilardelli -, non c’è stato nessun coinvolgimento del nostro territorio, né della Provincia né degli agricoltori”. Per il rilascio ulteriore richiesto dai piacentini a Genova, la Regione Liguria per il momento non ha ancora espresso consenso. Se ne riparlerà quindi da lunedì. “Quando ormai per i nostri campi di pomodoro e mais sarà troppo tardi” ha concluso il consigliere provinciale della Lega Nord, Giampaolo Maloberti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà