Fratelli d’Italia: Piacenza si candidi per uno sportello dell’Autorità dei trasporti

23 Agosto 2013

“L’individuazione della città di Torino come sede dell’Autorità di regolazione dei trasporti, avente competenza nel settore dei trasporti, infrastrutture e relativi servizi rappresenta un’opportunità anche per il territorio piacentino” – sostengono in una mozione i consiglieri comunali Tommaso Foti ed Erika Opizzi di Fratelli d’Italia -. “Detta Autorità – affermano gli esponenti di Fratelli d’Italia – potrà iniziare i suoi lavori entro la fine dell’anno, auspicando l’avvio di una collaborazione da parte delle istituzioni locali, favorita dalla collocazione geografica strategica di Piacenza all’interno del sistema logistico regionale e nazionale”.

“Il Comune di Piacenza – osservano gli esponenti di Fratelli d’Italia – non solo è socio dell’Istituto sui Trasporti e la Logistica, fondazione che ha lo scopo di contribuire allo sviluppo e alla promozione della logistica, ma si è assunto l’onere di promuovere come progetto bandiera, individuato nel contesto degli stati generali di Piacenza (Vision 2020), quello riguardante la promozione del trasporto merci su ferro”.

La mozione di Foti e Opizzi si conclude con l’invito al Sindaco Dosi “a volere prendere contatto con i componenti dell’Autorità di regolazione dei trasporti al fine di verificare se vi sia l’interesse ad attivare uno sportello nella città di Piacenza, senza oneri economici aggiuntivi per l’Autorità stessa”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà