Molestò figliastra e tre amiche: sconto di pena dai giudici della corte d’Appello

26 Agosto 2013

20130825-210640.jpg
Da sei anni a quattro anni e sei mesi. I giudici della Corte d’Appello di Bologna hanno ridotto la pena di un anno e mezzo a un 50enne piacentino che avrebbe molestato la figliastra e altre tre ragazze. Una di queste al tempo dei fatti (che risalgono al 2007) aveva sedici anni. L’uomo, di cui non riveliamo l’identità per proteggere quella delle ragazze, è difeso dall’avvocato Mauro Pontini. Il legale nel corso della sua arringa davanti ai giudici bolognesi ha sottolineato come in uno dei casi contestati all’imputato (nei confronti di una delle amiche della figliastra) non vi siano le prove delle accuse. Il legale ha inoltre contestato l’attendibilità di alcuni testimoni. I giudici hanno ritenuto di assolvere il 50enne per uno dei capi d’imputazione e gli hanno dunque ridotto la pena.
Ma non è finita. Secondo quanto si è appreso, l’imputato intendere ricorrere contro quest’ultima sentenza alla Corte di Cassazione.
Altri dettagli su Libertà oggi in edicola.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà