Boom di rapine in banca, a Piacenza in aumento del 125% nel 2013

02 Settembre 2013

20130902-133736.jpg

“In un anno il numero di rapine in Regione è aumentato del 33 per cento, 77 rapine nei primi sei mesi del 2013 contro le 58 dell’anno precedente, con ben sette province su nove che segnano un maggior numero di eventi criminosi rispetto al 30 giugno 2012”: l’allarme è stato lanciato da Marco Amadori, segretario generale della Fiba Cisl Emilia-Romagna, durante la presentazione dell’analisi semestrale sulle rapine elaborato dall’Osservatorio regionale dei bancari della Cisl.
Nella provincia di Piacenza le rapine sono aumentate del 125% rispetto al 2012, meglio solo di Rimini, unica città dell’Emilia Romagna ad aver fatto peggio, con una crescita del fenomeno del 200%.
Eventi criminali che preoccupano il sindacato: “Chiediamo alle banche di introdurre, anche temporaneamente, delle ulteriori misure di sicurezza, come le guardie giurate davanti agli sportelli più a rischio o l’adozione della ronda plurisportello anche tra banche diverse”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà