Piacenza

Omicidio via Colombo, Dosi: “Troppi fatti cruenti, ormai è allarme”

2 settembre 2013

Il sindaco Paolo Dosi ha chiesto al prefetto Antonino Puglisi la convocazione urgente del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. Lo ha fatto già ieri sera, pochi minuti dopo aver appreso del grave fatto di sangue avvenuto in via Colombo. “Siamo di fronte a reati che fino ad ora non eravamo abituati a fronteggiare – spiega il primo cittadino – quindi dobbiamo adeguare anche la nostra azione. Dall’inizio dell’anno sono stati tanti e anche se si tratta di casi isolati e slegati tra loro non si può ignorare l’allarme che generano, quindi dobbiamo muoverci di conseguenza. Non siamo diventati la periferia violenta di Milano, ma dobbiamo attrezzarci per dare risposte adeguate alla grave situazione che si è venuta a creare con fatti tanto cruenti”.

COMMERCIANTI E RESIDENTI CHIEDONO PIU’ CONTROLLI – “Ci sentiamo abbandonati ma non ci lasciamo intimidire”, è questo il commento unanime di residenti e commercianti di via Colombo il giorno dopo l’omicidio del cliente di un bar. Qualcuno arriva addirittura ad abbassare le saracinesche prima della chiusura serale.
“Non siamo più sicuri – hanno sottolineato i negozianti della via – e chiediamo più sicurezza e controlli delle forze dell’ordine e una maggiore attenzione da parte delle istituzioni locali”.

“Ci vogliono senza dubbio più controlli in certe zone – ha commentato Alfredo Parietti, presidente dell’Unione commercianti -, compatibilmente con le risorse. E uno dei modi per ridimensionare la microcriminalità è la presenza di negozi di quartiere, che possono favorire un migliore tessuto sociale”.

Il commento della Lega Nord Piacenza

Il commento di Massimo Polledri

Il commento di Tommaso Foti

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE