Il sindaco Dosi: nuove telecamere e guerra ai furbetti dell’Isee

04 Settembre 2013

La giunta Dosi in ritiro a Calenzano

Nuove telecamere contro la criminalità, un’auto della polizia municipale che gira per la città fotografando e multando chi parcheggia sulle piste ciclabili, un programma di coinvolgimento e responsabilizzazione dei commercianti stranieri.

La parola sicurezza sembra quella che maggiormente caratterizza le prima giornata del ritiro a Calenzano della giunta comunale guidata da Paolo Dosi.

“Sfruttando anche i finanziamenti regionali – ha affermato il sindaco – realizzeremo una indagine approfondita sulla presenza della criminalità a Piacenza. Nell’immediato abbiamo in programma azioni di deterrenza come il posizionamento di nuove telecamere , ma anche di promozione della cittadinanza attiva, elemento fondamentale per la coesione sociale e la riduzione degli episodi illeciti”. Restando in tema, confermato entro fine anno il concorso per il nuovo comandante della polizia municipale.

I lavori della giornata odierna sono stati caratterizzati soprattutto dalla lunga relazione dell’assessore al bilancio Pierangelo Romersi: “In un quadro di grande incertezza confermeremo il livello dei servizi e di aiuti ai più bisognosi. Per liberare risorse metteremo mano a una nuova razionalizzazione concentrandoci anche sui contratti di appalto. Istituiremo un apposito ufficio per verificare la correttezza degli Isee, un modo per garantire equità a tutti i cittadini”. Romersi ha poi rivelato che nel 2014 saranno spesi 20 milioni di euro per il rinnovo di appalti e servizi, “un modo concreto per aiutare l’economia locale”.

Il ritiro della giunta Dosi proseguirà anche nella giornata di domani quando saranno analizzati programmi e progetti di ogni singolo assessorato.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà