Piacenza

Oltre 2.500 fulmini in media ogni anno nel Piacentino. Temporali più pericolosi

6 settembre 2013

Nel territorio piacentino cadono dai 2 ai 5 fulmini ogni due chilometri quadrati; nell’arco dell’ultimo decennio città e provincia sono state bersagliate da 25.634 saette, esattamente 2.563 se si prende in esame la media annua.

I dati provengono dal Centro elettrotecnico sperimentale italiano (Cesi) di Milano, impegnato, da un ventennio, a rilevare la presenza di fulmini in tutto l’ambito nazionale: “Nell’ultimo periodo ogni temporale produce un maggior numero di saette rispetto al passato, circa il 20% in più – ha spiegato Marina Bernardi, dirigente del Sistema italiano di rilevamento fulmini (Sirf) del Cesi – di conseguenza i fenomeni sono più violenti e più pericolosi”.

Ad aumentare, dunque, non sono state nubi e piogge ma solo le scariche elettriche generate al loro interno, una caratteristica evidenziata dagli ultimi temporali estivi che si sono abbattuti sul piacentino: “L’alto tasso di umidità facilita la loro formazione, le condizioni climatiche, ovviamente, sono determinanti – ha proseguito la dr.ssa Bernardi – ogni anno è a se, difficile individuare un trend”.

L’anno peggiore per la provincia di Piacenza è stato il 2003, quando sono caduti 3.931 fulmini, ben 603 solo nella giornata del 28 giugno; il 2012 invece è stato l’anno in cui ne sono stati osservati meno, “solo” 1.532.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE