Omicidio via Colombo, 4 uomini coinvolti. E’ caccia a due fuggitivi

06 Settembre 2013

Emergono nuovi dettagli sul delitto che si è consumato domenica sera alle 20 davanti al bar Baraonda di via Colombo sotto gli occhi attoniti dei clienti del locale. Il più giovane dei due fratelli arrestati dalla polizia a poche ore dall’omicidio ieri ha confessato di aver sparato al 39enne albanese Sadik Hajderi per ragioni personali e di averlo colpito senza l’intenzione di ucciderlo. Il fratello 30enne si è invece avvalso della facoltà di non rispondere. In base alla ricostruzione fatta dagli inquirenti, domenica sera sul luogo del delitto è arrivata prima una Golf nera con a bordo il 30enne arrestato e un complice, poi la Punto grigia (recuperata dai carabinieri in via Borghetto) con a bordo il killer e un altro complice. Dopo l’arresto dei due fratelli albanesi di 28 e 30 anni, catturati lunedì all’aeroporto di Malpensa, è ora caccia ai due complici. Le auto erano intestate ad altri soggetti che non sarebbero coinvolti nel delitto.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà