Piacenza

Truffa vacanze: sposi ricevono in dono un viaggio ma l’agenzia chiude i battenti

7 settembre 2013

20130907-000309.jpg

Una coppia di quarantenni piacentini, freschi di matrimonio, lo scorso anno aveva ricevuto in regalo da un gruppo di amici un voucher vacanza, dal valore di oltre 700 euro; una fuga romantica da concedersi in una località a loro piacimento.
Gli sposi si erano rivolti, già l’estate scorsa, all’agenzia di viaggi piacentina dov’era stato acquistato il pacchetto turistico; nonostante avessero concordato con il personale addetto, la meta e il periodo del soggiorno, ogni volta subentrava un problema tecnico che impediva la partenza.
L’agenzia rispondeva loro che non era stata raggiunta la quota minima di partecipanti o che la struttura eletta ad ospitarli era inaspettatamente al completo; il buono vacanza, secondo quanto indicato, doveva essere “speso” entro il 31dicembre 2012 ma il tour operator aveva rassicurato marito e moglie, garantendo loro che non c’era alcuna scadenza da rispettare.
In effetti a “scadere” non è stato il viaggio ma la stessa filiale; quando i coniugi si sono ripresentati davanti agli uffici, nel 2013, hanno trovato la saracinesca abbassata.
I tentativi di mettersi in contatto con l’agenzia piacentina, ormai divenuta fantasma, sono caduti nel vuoto tanto che la coppia si è rivolta a Federconsumatori che sta tentando di rintracciare la società di gestione.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE