Arrivano 63 nuove biciclette “pubbliche”: per usarle servono tessera e abbonamento

11 Settembre 2013

20130911-122842.jpg

Il Comune punta su 63 nuove biciclette “pubbliche” per incentivare la mobilità ciclabile e convincere sempre più piacentini a lasciare a casa l’auto, in particolare per recarsi in centro storico.
Partirà lunedì “Mi muovo in bici”, costola a due ruote del progetto che comprende già treno e autobus. In piazza Cavalli, alla stazione e nei posteggi di viale Malta e via IV Novembre sono già state posizionate le rastrelliere che ospiteranno le bici, dal caratteristico colore verde, messe a disposizione dalla Regione. “Ci rivolgiamo ai piacentini – hanno detto il sindaco Paolo Dosi e il vicesindaco Francesco Cacciatore – ma anche a coloro che arrivano da fuori con il treno o il bus. Le biciclette sono più belle e il sistema meglio strutturato rispetto ad altri simili del passato, siamo certi che sarà apprezzato”.
I costi: 5 euro per la tessera Mi Muovo per chi non la possiede, per sottoscrivere l’abbonamento occorrerà pagare 15 euro a cui andranno aggiunti almeno cinque euro di ricarica minima. La prima mezz’ora del noleggio sarà sempre gratuita, poi il servizio costerà 80 centesimi ogni mezz’ora fino alla terza ora e quindi due euro all’ora dalla terza alla ventiquattresima. Non si potrà tenere una bicicletta per più di 24 ore.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà