Raffica di furti nelle chiese, dopo Momeliano colpo a Zerba

12 Settembre 2013

Il candelabro che si credeva trafugato è stato trovato all’interno della chiesa di San Michele a Zerba. “Ma per rubare pochi euro delle offerte – commenta il primo cittadino, Claudia Borrè – hanno danneggiato il portone in rame. Ci vorranno migliaia di euro per ripararlo. La nostra chiesa è già stata presa di mira più volte dai ladri”.

RAFFICA DI FURTI NELLE CHIESE PIACENTINE – Continuano i furti nelle chiese del territorio. Dopo il caso di Momeliano, è toccato questa notte a Zerba, dove la porta della chiesa è stata forzata, nonostante fosse in rame, ed è stato rubato un candelabro in oro. I ladri hanno tentato di aprire anche le cassette per le offerte e sono riusciti a impossessarsi della centralina elettrica delle candele.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà