“Arti e mestieri”, sabato a Fiorenzuola un tuffo nel passato

18 Settembre 2013

La rassegna di mestieri, giochi e tradizioni del passato, organizzata dal comune di Fiorenzuola in collaborazione con la pro loco, sarà un momento unico per far conoscere ai più giovani il mondo di una volta, così poco distante temporalmente ma così diverso nei modi e nelle forme.
Nella mattinata di sabato 21 settembre le scolaresche partecipanti potranno davvero toccare con mano quelle tradizioni antiche di giochi semplici, di dialetti imparati senza accorgersene, di vecchi mestieri di manualità scomparse, di botteghe dal sapore perduto e di merende vere, confezionate con amore dalla nonna. Insomma un vero e proprio concentrato di storia, di tradizioni, passioni, fatiche e ritmi rallentati che fanno assaporare davvero la bellezza della cose semplici. Un mondo che i nostri ragazzi dovrebbero conoscere, un mondo che, se raccontato da chi c’era davvero può essere fonte di grande ispirazione e che può portare gli adulti di domani ad una consapevolezza diversa di quegli agi attuali che non hanno dovuto conquistarsi e della straordinaria storia che ha fatto l’Italia il paese in cui vivono oggi.
Questa esperienza proseguirà nei pomeriggi di sabato e domenica, quando il Mastro Fornaio Ernesto farà impastare dai ragazzi il Pane Piacentino, fatto con farina proveniente esclusivamente dalla nostra provincia, proprio come si faceva una volta trasformando il grano sotto casa; i ragazzi avranno l’opportunità dunque di mettere davvero le mani in pasta e apprezzare quegli abili gesti che trasformano farina e acqua in pane.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà