Spese con la carta di credito rubata, albanese arrestato

18 Settembre 2013

Nel primo pomeriggio di oggi i carabinieri di Vernasca hanno arrestato un albanese, classe 72, operaio, residente ad Alseno, poiché ritenuto responsabile di “indebito utilizzo di carte di pagamento e ricettazione”.
I militari, dopo aver ricevuto nella mattinata la denuncia di furto di una carta di credito da parte di un cittadino di Vernasca, hanno avviato le indagini, riuscendo a scoprire che la carta era stata utilizzata ieri in un noto centro commerciale di Alseno per l’acquisto di un computer portatile per l’importo di 500 euro.

“Contestualmente – hanno chiarito i militari – abbiamo visionato le immagini di videosorveglianza dell’esercizio commerciale dando un volto agli utilizzatori”. Non escludendo che i malviventi potessero ritornare per effettuare altri acquisti, i carabinieri hanno deciso di appostarsi nei pressi del centro commerciale ed effettivamente nella tarda mattinata di oggi si presentava alle casse, per l’acquisto di un iPhone, una delle due persone immortalate dalla videosorveglianza. Per lui sono quindi scattate le manette.

Le immediate indagini hanno permesso anche di individuare l’autore del furto della carta di credito nel secondo soggetto ripreso dalle telecamere nella giornata di ieri, operaio albanese di 32 anni residente in Fiorenzuola, che è stato denunciato in stato di libertà per “furto aggravato, ricettazione ed indebito utilizzo di carte di pagamento”. La carta di credito utilizzata e i proventi illeciti, per un valore di 1.200 euro circa, sono stati sottoposti a sequestro probatorio.

Domattina il processo per direttissima.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà