Duecento euro per tre biglietti per Ligabue che non le arrivano mai

20 Settembre 2013

20130920-085708.jpg

Paga 200 euro per comperare tre biglietti del concerto di Ligabue, ma i tagliandi non arrivano mai. Il desiderio di assistere ad un concerto dal vivo del suo cantautore preferito ha giocato un brutto tiro ad una 25enne. Dopo aver invano cercato tre biglietti, una giovane della Valtrebbia ha deciso di lasciare un messaggio nello spazio comune di un sito che pubblicizza i concerti di Luciano Ligabue. Pochi giorni e la ragazza viene contattata da un uomo che, per improvvisi problemi personali, dice di non poter essere al concerto del rocker emiliano ed è disposto a cedere i suoi tre biglietti per 200 euro. La piacentina accetta: l’accordo prevede che i biglietti vengano spediti con una raccomandata appena effettuato il pagamento, come spesso avviene online.
La giovane versa il denaro con bonifico, il venditore assicura la spedizione dei biglietti nel corso di una telefonata nella quale fornisce anche un numero di raccomandata che, purtroppo, si rivelerà completamente inventato.
I biglietti non arrivano e il venditore non è più rintracciabile. Le indagini dei carabinieri di Rivergaro che raccolgono la denuncia consentono in due settimane di identificare e deferire alla Procura della Repubblica per truffa un 30 enne di Vicenza, pregiudicato per aver concretizzato con il medesimo sistema più raggiri dello stesso tipo.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà