Tutto come previsto al Master Arcelloni: trionfo del baby prodigio Augusto Pagani

23 Settembre 2013

20130923-162044.jpg

Pronostico rispettato appieno: Augusto Pagani, giovane talentino della racchetta targata Nino Bixio, trionfa all’appuntamento conclusivo della stagione tennistica piacentina. Al Master Arcelloni infatti, il terza categoria biancoazzurro regola in finale l’altro grande favorito della vigilia: il lodigiano, e ben più esperto, Giovanni Asprenti, dopo essersi sbarazzato non senza affanni di Ambrogio in una semifinale combattutissima, si arrende all’ultimo atto sotto i colpi di Pagani, bene ricordarlo, solo quindicenne. E’ un 6-4, 6-3 senza troppi patemi quello che consegna l’edizione numero numero cinque al ragazzino dal futuro radioso. Un ulteriore segnale positivo per tutto il movimento, dopo la vittoria nei campionati provinciali di pochi giorni fa di un altro ragazzino terribile come Lorenzo Zacconi, anch’egli allievo del duo Bonfanti-Campominosi.
E’ stata autentica battaglia per la conquista dello scettro in ambito femminile: Chiara Costi vince in rimonta su Elisabetta Morelli. Quest’ultima, dopo un’ottima prima parte di gara (6-4), accusa il ritorno di un’avversaria che, specie dal punto di vista fisico, dà grande prova di sé. Costi restituisce il 6-4 e anche sotto l’aspetto morale la situazione si ribalta: il 6-3 conclusivo consegna alla Costi il Master 2013.
Non c’è storia nella finale di quarta categoria: Eliseo Dragoni, è annientato dal solito Enrico Pagani che fa della regolarità e della pulizia dei colpi, la propria arma migliore. Risultato, un solo game concesso all’avversario. A metà novembre le premiazioni in occasione della serata di gala del tennis piacentino: madrina d’eccezione sarà Mara Santangelo.
Questi i vincitori della quinta edizione del prestigioso torneo.
Terza categoria maschile: Augusto Pagani b. Asprenti (6-4 6-3); quarta categoria maschile: Enrico Pagani b. Dragoni (6-0 6-1); singolare femminile: Costi b. Morelli (4-6 6-4 6-3); doppio maschile: Cornelli/Scagnelli b. Olivato/Pancotti (3-6 6-2 6-1); doppio misto: Ambrogio/Segalini b. Enrico Pagani/Malchiodi (6-3 7-6); quarta categoria n.c.: Brunone b. Rota (6-2 6-2); under 14 maschile: Zambernardi; under 14 femminile: Bertuzzi b. Marchelli (6-0 6-0); under 12 maschile: Davide Ferrari; under 12 femminile: Carlotta Franceschini.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà