Piacenza

Opere dell’ingegno: Emilia seconda in Italia ma Piacenza ultima per i marchi

26 settembre 2013

Sono state 836 le invenzioni e 3.388 i marchi che nei primi otto mesi dell’anno i cittadini emiliano-romagnoli hanno presentato alle Camere di Commercio italiane. L’Emilia-Romagna, secondo un’elaborazione di Senaf sulla base delle cifre dell’Uibm, l’Ufficio italiano brevetti e marchi, in occasione del Salone della Proprietà industriale in programma a Parma, si posiziona al secondo posto nella classifica nazionale delle regioni più creative per invenzioni, dietro alla Lombardia e al terzo per quanto riguarda i marchi, dietro Lombardia e Lazio.

Nella classifica dei cittadini emiliano-romagnoli i più ingegnosi per invenzioni depositate, al primo posto risultano i residenti a Bologna (340), Modena (162), Reggio Emilia (99), Parma (56), Rimini (47), Piacenza (41), Ravenna (38), Forlì-Cesena (36), Ferrara (17).

Se si guarda ai marchi, sono gli abitanti di Bologna (911) a guidare la classifica, seguiti da Modena (535), Ravenna (351), Reggio Emilia (339), Forlì Cesena (332), Parma (322), Rimini (277), Ferrara (172), Piacenza (149).

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza