Provincia

Cani “pericolosi”: 60 segnalazioni in Valnure e Valchero, tre denunce

11 ottobre 2013

I casi sono numerosi – oltre sessanta segnalazioni dall’inizio dell’anno – e gli episodi hanno tutti un comune denominatore; la detenzione non corretta dei propri amici a quattro zampe.
Nel distretto dell’unione Valnure e Valchero (che accorpa i comuni di San Giorgio, Vigolzone, Carpaneto e Podenzano) il fenomeno ha assunto un certo rilievo e tre proprietari di cani, tutti residenti della zona e di età compresa tra i 50 e i 60 anni, sono stati denunciati per lesione, arrecata ad altre persone o altri animali.
“I cittadini chiedono il nostro intervento per cani che disturbano la quiete pubblica, girano liberamente senza guinzaglio e, nelle situazioni peggiori, arrecano danno a oggetti o finiscono per mordere qualcuno – ha spiegato ai microfoni di Telelibertà Paolo Giovannini, responsabile della polizia municipale Valnure e Valchero -; molto spesso da queste situazioni scaturiscono piccole vendette di vicinato o querele, tutte cose che si possono evitare se i proprietari degli animali rispettano le regole”.
Per prevenire il fenomeno e informare i cittadini, la polizia municipale sta distribuendo nei comuni dei volantini destinati a tutti coloro che possiedono un cane: “Da gennaio 2013 abbiamo emesso dieci sanzioni per mancata iscrizione all’anagrafe canina, una procedura gratuita e obbligatoria per legge – ha precisato Giovannini -; nel depliant sono illustrati i comportamenti corretti e i rischi che si corrono a non rispettarli”.

20131011-153515.jpg

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia Val Nure Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE