Maltrattamenti in famiglia, chiesta la condanna a tre anni

14 ottobre 2013

Il pubblico ministero Antonio Rubino ha chiesto tre anni per un operaio marocchino accusato di maltrattamenti nei confronti della sua famiglia. Richiesta di condanna anche da parte dell’avvocato di parte civile Lauretta Alberti che oltre ad associarsi al rappresentante dell’accusa ha chiesto un risarcimento di centomila euro in totale per l’ex moglie e due figli minorenni dell’uomo. Lui è difeso dall’avvocato Monica Malchiodi che tirerà le fila della vicenda il prossimo 7 novembre. In precedenti occasioni lo straniero si era giustificato in modi diversi per gli episodi che gli vengono contestati. L’imputato deve rispondere di maltrattamenti in famiglia, percosse, lesioni, sottrazione di minori, violenza privata e di non aver passato gli alimenti alla famiglia per anni.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE