Piacenza

Si è spento Mario Cravedi, da anni presidente dei partigiani piacentini

14 ottobre 2013

Franco e diretto portava con sé i valori maturati durante la Resistenza, quelli che ha custodito intatti ed ha testimoniato fino all’ultimo e che ha cercato di trasmettere soprattutto alle giovani generazioni. Se ne è andato all’età di 85 anni Mario Cravedi, presidente piacentino dell’Anpi, associazione dei partigiani d’Italia, consigliere comunale e paralmentare del Partito Comunista. Da diverso tempo era malato e ricoverato alla Casa di cura Piacenza. Prima della malattia non perdeva un appuntamento istituzionale o un’iniziativa in cui si parlasse dei valori degli ideali che hanno ispirato la Costituzione.

Appena la notizia si è diffusa, le istituzioni hanno espresso il loro profondo cordoglio per una figura apprezzata bipartisan. Comune e Provincia si uniscono al dolore della famiglia e ne ricordano gli altissimi valori e la capacità comunicativa con cui instancabilmente si rivolgeva alla società.
Mario Cravedi lascia la moglie Rosa, due figli, due nipoti e 4 fratelli. La cerimonia di suffragio si svolgerà alla Casa Funeraria Maccini davanti al cimitero mercoledì alle 15.30.

“Per me e per molti altri oggi è un giorno triste. Se ne va una figura di grande rilievo nella vicenda politica piacentina. Se ne va una persona pulita, intelligente, arguta, combattiva”. Con queste parole Pier Luigi Bersani ha ricordato Mario Cravedi. “Ci sarà modo – ha detto – di ricordare il ruolo di Mario Cravedi nella storia della sinistra piacentina. Adesso è il momento di salutare l’amico e il compagno con tanto affetto e con riconoscenza”.

Il cordoglio del sindaco di Piacenza Paolo Dosi

Il messaggio di cordoglio del presidente della Provincia Massimo Trespidi

Comunicato stampa Paola de Micheli (Pd)

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE