Piacenza

Unieuro, la chiusura arriva in Regione. Cavalli (Ln): “Chiarezza sui dipendenti”

14 ottobre 2013

Il caso dei 160 lavoratori Unieuro di Piacenza e Monticello d’Alba che rischiano il posto dopo il “matrimonio” dell’azienda col gruppo Marco Polo-Expert arriva a Bologna. In un’interrogazione il consigliere regionale leghista Stefano Cavalli chiede alla Regione di farsi promotrice di un tavolo per fare “chiarezza sul destino occupazionale dei dipendenti” e di “intraprendere tutte le azioni necessarie per ottenere garanzie sui posti di lavoro e, nel caso, ammortizzatori sociali, tutele e percorsi di reinserimento lavorativo”. L’auspicio è, “ovviamente, che venga salvaguardata la professionalità e il patrimonio umano oggi presenti nelle due sedi” e che “non prevalgano ciniche logiche ragionieristiche”.

“E’ grave che l’azienda non abbia ancora comunicato niente a sindacati e dipendenti” dice l’esponente del Carroccio, che invoca l’intervento della giunta regionale affinché “promuova in sede istituzionale un incontro tra le parti”. Obiettivo: “Indurre la dirigenza a fornire informazioni chiare ed esplicite sulle proprie intenzioni e sugli scenari che aprirà l’accordo con il gruppo Marco Polo-Expert”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE