Piacenza

Benzina contaminata al distributore, due segnalazioni in città

17 ottobre 2013

Ha fatto il pieno di carburante in un distributore della città e, subito dopo, è rimasta a piedi a causa di un improvviso guasto al motore dell’automobile, che l’ha costretta a ricorrere all’intervento di un’officina meccanica.

Protagonista del contrattempo, costato circa 150 euro di interventi di riparazione, una 56enne piacentina, che, insieme a un altro cittadino, vittima dello stesso episodio, ha deciso di rivolgersi a Federconsumatori.

Gli accertamenti eseguiti dal meccanico hanno rilevato che, a mandare in tilt l’autovettura, sarebbero state delle tracce di materiale estraneo presente nella benzina; la donna, impugnata la relazione, si è presentata dal titolare del distributore che le ha chiesto di inviare la richiesta di rimborso alla società petrolifera, accompagnata da un’accurata documentazione.

Una volta spedito il materiale non ha però ottenuto alcuna risposta; la pratica è passata nelle mani dell’associazione a difesa dei consumatori.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE