Piacenza

Il Polo di protezione civile cerca casa. Il 31 dicembre scade l’affitto

22 ottobre 2013

La volontà di mantenere a Piacenza il polo logistico di Protezione civile del nord Italia c’è ma al momento i mezzi e le attrezzature non hanno ancora trovato una nuova casa. Il 31 dicembre scade l’affitto dei capannoni di via Pennazzi di proprietà del Consorzio agrario. La Provincia, in un’ottica di spending review, aveva deciso di non pagare più l’affitto (320mila euro l’anno) finanziati con il tesoretto ottenuto per aver ospitato sul territorio la centrale nucleare di Caorso. Nei mesi scorsi in Regione si era aperto un fronte bipartisan tra i consiglieri piacentini che, in un ordine del giorno, avevano chiesto all’ente di garantire la permanenza del polo logistico a Piacenza. La Regione aveva avviato un percorso per individuare una nuova sede da desinare al polo logistico. In passato si era parlato di le Mose, di aree militari dismesse, di strada Valnure nei pressi della nuova caserma dei vigili del fuoco ma a circa due mesi dal termine del contratto di affitto, la soluzione non è ancora stata trovata.

“Sappiamo dei vari vincoli che ci impediscono di arrivare a una soluzione rapida – ha commentato il presidente provinciale Leonardo Dentoni – confidiamo che una soluzione venga trovata in tempi utili”.
Intanto la protezione civile prosegue con le sue attività. A breve partiranno i corsi di formazione per nuovi volontari e quelli di aggiornamento, domenica la squadra esperta in telecomunicazioni parteciperà all’esercitazione internazionale per il rischio maremoto in programma a Salerno mentre altre unità saranno impegnate in un’esercitazione contro il rischio idrogeologico in Valnure.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE