Piacenza

Via libera ai cani al ristorante. Mai più cartelli con “Qui non posso entrare”

23 ottobre 2013

“Ora posso entrare”. Potrebbero essere corretti così i cartelli all’ingresso dei locali pubblici – ristoranti, bar e altri – che fino ad ora impedivano l’ingresso ai cani.

E’ quanto previsto in una nota contenuta a pagina 88 del manuale del ministero della Salute sulle norme igienico-sanitarie presentato ieri dalla Fipe – la Federazione che raggruppa i pubblici esercizi che operano in Italia – che adegua le normative a quelle comunitarie. Porte aperte agli animali, quindi, a patto – però – che siano accompagnati dai rispettivi padroncini, con guinzaglio e museruola.

Una notizia che farà piacere ai tanti piacentini che possiedono un cane; ma anche agli esercenti, che vedono così aumentare la possibile clientela.

“E’ una norma che va applicata con buon senso – afferma Cristian Lertora di Fipe Piacenza -, rispettando le norme igenico-sanitarie e tenendo conto delle esigenze di tutti”.

Il provvedimento è stato accolto con piacere dai proprietari dei cani, intervistati ai microfoni di Telelibertà, ma anche dai gestori dei bar; la maggior parte di loro da tempo accoglie i cuccioli nei locali e, scherzando, hanno ammesso di preferire, in certi casi, gli animali ai loro padroni.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE