Foti e Polledri: “Il governo Letta stanga i piacentini con l’ok di Pd e Pdl”

26 ottobre 2013

20131026-111306.jpg

“Pensionati, famiglie e proprietari di casa piacentini saranno sempre più poveri a causa della stangata decisa dal governo Letta, con l’appoggio di Pd e Pdl”. L’allarme arriva dagli ex parlamentari e attuali consiglieri comunali Tommaso Foti (Fratelli d’Italia) e Massimo Polledri (Lega nord). “Vediamo un coro di consensi per questa manovra – ha detto Polledri – e francamente non ne vediamo la ragione: i pensionati si vedranno ridurre il loro potere di acquisto e chi con sacrificio si è comperato una casa subirà un vero salasso. Da Roma mettono pesantemente le mani nelle tasche dei piacentini”.
Foti ha rincarato: “L’Imu per la prima casa è stata mascherata ma c’è ancora, mentre per gli altri immobili la tassa da pagare sarà superiore del 30%. Piacenza è una città risparmiosa per azioni e titoli di Stato, dopo il bollo sui depositi voluto da Monti, con l’ultima finanziaria si è aumentato. Senza scordare la riduzione delle detrazioni Irpef su spese mediche, interessi sui mutui e spese sportive: tutti attacchi alle famiglie e alle fasce più deboli”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE