Lega nord, derby della zucca Ziano-Pecorara. Ospiti Bossi, Tremonti, Salvini e Bernardini

26 ottobre 2013

Festa Lega Ziano (4)

Anche la festa della zucca divide la Lega nord di Piacenza e manda in campo una sorta di derby della Valtidone tra Ziano e Pecorara. In quest’ultimo paese ormai da diversi anni il 31 ottobre il Carroccio festeggia Halloween, come da tradizione anche quest’anno sono attesi Umberto Bossi e Giulio Tremonti. Peccato però che ufficialmente l’edizione 2013 della manifestazione sia stata spostata dalla segreteria provinciale a Ziano, dove arriveranno  Matteo Salvini, il segretario emiliano Fabio Rainieri e il consigliere regionale Manes Bernardini, fedelissimo di Roberto Maroni.

Per molti si tratta dell’ennesima conferma di come la Lega nord, non solo piacentina, sia divisa. E non abbassa i torni il segretario provinciale, Pietro Pisani: “Quella di Ziano è la nostra festa politica, le altre sono sagre di paese”.

L’ANNUNCIO DELLA SEGRETERIA PROVINCIALE – L’appuntamento è per giovedì 31 ottobre. In quella data, dalle 19 circa, all’ex cinema di viale dei Mille – a Ziano – la Lega Nord provinciale celebrerà la festa della zucca edizione 2013, presentata questa mattina nella sede piacentina del Carroccio. Ospite della rassegna il vicesegretario federale e segretario della Lega lombarda Matteo Salvini, con il responsabile del dipartimento federale “Sicurezza, giustizia e immigrazione” Manes Bernardini e il segretario della Lega Emilia Fabio Rainieri, insieme a eletti e dirigenti locali. “La festa nasce nel 2007 per iniziativa, tra gli altri, di Franco Pochintesta, segretario della Lega di Pecorara e dell’alta Valtidone, e Claudio Faccini – ha spiegato il segretario provinciale Pietro Pisani -. Si tratta di una festa politica, per parlare dei problemi della gente. L’obiettivo è riavvicinare i cittadini alla politica. Quelle fatte altrove sono invece feste paesane”. Alla kermesse sono stati invitati anche il presidente del Carroccio Umberto Bossi, il deputato Guido Guidesi ed esponenti leghisti di altre regioni. “La festa della zucca nasce come festa itinerante – ha aggiunto il responsabile organizzativo dell’evento Angelo Boledi -. L’edizione 2013 servirà anche a rilanciare la battaglia contro il patto di stabilità partita dal quartier generale milanese del Carroccio. “Vogliamo far sentire la nostra voce contro una ‘camicia di forza’ che non permette ai Comuni virtuosi di spendere i soldi che hanno in cassa a favore dei cittadini e premia molti Comuni del sud con buchi ripianati a piè di lista con i soldi dello Stato. A Ziano, a causa del patto, abbiamo 120mila euro bloccati in cassa. D’altro canto l’attuale situazione economica non ci consente di incassare oneri”. Così il sindaco Manuel Ghilardelli che si è detto “fiero” di ospitare nel ‘proprio’ territorio la festa di giovedì.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery

NOTIZIE CORRELATE