Provincia

Spaccata a San Nicolò, via cellulari e tablet per oltre 40mila euro

6 novembre 2013

20131106-082317.jpg

Un altro assalto a un esercizio commerciale, questa volta a San Nicolò, e come già accaduto due giorni fa in città, i ladri hanno utilizzato come ariete alcuni tombini divelti dalla strada, con cui hanno mandato in frantumi la vetrina del negozio e messo a segno un colpo lampo da oltre 40.000 euro.
L’allarme antifurto del negozio di telefonia e apparecchi elettronici, situato sulla via Emilia, è entrato in funzione alle 3.20 della notte; dopo aver spaccato la vetrina, i malviventi sono passati ai 6 espositori in vetro che si trovavano all’interno, rompendoli con un grossa mazza, abbandonata poi sul pavimento dello store.
Da lì, in pochissimi minuti, sono riusciti a portar via più di 120 pezzi, tra smartphone cellulari e tablet, tutta merce nuova, pronta per la vendita: “Stiamo ancora facendo la conta dei danni, senz’altro il bottino supera i 40.000 euro – ha spiegato il titolare del negozio -; visto il peso dei tombini la banda doveva essere composta almeno da tre persone”.
È stata allertata una pattuglia dell’Ivri, ma, una volta raggiunto il negozio, i ladri erano già riusciti a dileguarsi senza lasciare traccia; sul posto anche i carabinieri di San Nicolò che hanno avviato le indagini.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE