Il comune di Piacenza chiede a Seta più attenzione sul territorio

11 novembre 2013

bus

Il sindaco di Piacenza, Paolo Dosi, si è fatto promotore del comitato di sindacato che riunirà tutti i soci pubblici della società di trasporto Seta con l’obiettivo di chiedere all’azienda maggiore attenzione per i territori, dopo i disagi riscontrati dagli utenti nell’ultimo anno non solo nel Piacentino ma anche negli altri territori coinvolti dalla gestione del servizio. Ma non solo. Il comitato presieduto da palazzo Mercanti sarebbe stato convocato anche a seguito della decisione della Provincia di vendere le sue quote in Seta. Fatto che avrebbe sollevato più di una preoccupazione tra i piacentini per il rischio di perdita di controllo locale sull’azienda, che, dal primo gennaio 2012, ha unito le società di trasporto di Piacenza, Modena e Reggio Emilia. Al momento, l’unica offerta per l’acquisizione sarebbe arrivata dalla Tper bolognese e, a far sollevare alcuni dubbi, sarebbe sempre il proposito dell’assessore regionale Alfredo Peri di dare vita, quando possibile, a una società unica di trasporto da Piacenza a Rimini. La Provincia ha ribadito la volontà di vendere le sue quote per reinvestire la somma “fino all’ultimo centesimo”, come detto dall’assessore provinciale Pier Paolo Gallini, nel trasporto.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca