Bando per le emergenze abitative, on line il modulo per le domande di contributo

13 novembre 2013

Comune di Piacenza

Sono disponibili on line, nella pagina del sito internet comunale riservata alla modulistica (specificamente, all’interno di quest’ultima, nella sezione dei Servizi Sociali), il bando pubblico per il sostegno alle famiglie in situazione di emergenza abitativa e il relativo modello da compilare per presentare la domanda di contributo. Entrambi i documenti indicano, nel dettaglio, i requisiti necessari per avere diritto a fruire dell’aiuto economico da parte dell’Amministrazione comunale, nonché l’elenco degli allegati che è necessario fornire affinchè la richiesta possa essere presa in considerazione.
La domanda di partecipazione, debitamente compilata, deve essere riconsegnata entro e non oltre il 31 gennaio 2014. Può essere inviata tramite lettera raccomandata, con ricevuta di ritorno, indirizzata al Servizio Abitazioni e Supporto Amministrativo del Comune di Piacenza (Direzione operativa Servizi alla Persona e al Cittadino), via Taverna 39, 29121 Piacenza, con l’avvertenza che saranno valutate unicamente le richieste pervenute entro il termine del 31 gennaio. In alternativa, può essere consegnata a mano al Protocollo generale del Comune di Piacenza, in piazza Cavalli 10, dalle 8.30 alle 13 dal lunedì al venerdì, il lunedì e giovedì pomeriggio anche dalle 15 alle 17.30, o agli sportelli Informasociale di via Taverna 39 – dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12.30, lunedì e giovedì pomeriggio anche dalle 15 alle 18 – e via XXIV Maggio 26/28, quest’ultimo operativo dal lunedì al venerdì dalle 8.45 alle 13, il lunedì e il giovedì pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30.
I cittadini che non potessero reperire dal sito web comunale il testo integrale del bando e il modulo di domanda, possono rivolgersi direttamente ai sopraccitati sportelli Informasociale, nonché all’Ufficio Relazioni con il Pubblico di piazza Cavalli 2, con ingresso dal cortile di Palazzo Gotico.
L’iniziativa dell’Amministrazione comunale, presentata alla stampa la scorsa settimana, è mirata a favorire l’accesso e la permanenza degli inquilini negli alloggi di proprietà privata, garantendo un supporto alle persone che si trovano in difficoltà nel pagamento del canone di locazione per l’abitazione in cui risiedono.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca