Piacenza

Sciopero generale: a Piacenza adesione oltre il 60%

15 novembre 2013

Sciopero (1)

Un centinaio i manifestanti in piazza Cavalli per lo sciopero di quattro ore di lavoratori e pensionati proclamato dai sindacati. Il clou della protesta in Sant’Ilario per l’incontro con le autorità tra cui il sindaco Paolo Dosi, l’assessore provinciale Andrea Paparo e l’onorevole Paola De Micheli. Secondo le stime di Cgil, Cisl e Uil l’adesione allo sciopero a Piacenza ha superato il 60%.

Lavoratori e pensionati pronti a “occupare” piazza Cavalli
Si tiene nel pomeriggio a partire dalle 15 lo sciopero generale di Cgil, Cisl e Uil con conseguente manifestazione in piazza Cavalli dove lavoratori e pensionati incontreranno le autorità locali. In strada scenderanno anche gli studenti di Uds. I pensionati non organizzavano uno sciopero unitario da almeno 7 anni. Questa mattina la Camera del Lavoro ha ospitato un incontro con i sindacati per rimarcare le motivazioni della protesta: “Vogliamo una legge contro la povertà” hanno detto gli organizzatori. Equità e lavoro le parole chiave ribadite dai sindacati: i pensionati rappresentano la maggior parte dei 10 milioni di poveri in Italia.

All’auditorium di Sant’Ilario gremito per lo sciopero sono presenti anche alcuni lavoratori di Unieuro, che a Piacenza ha annunciato 118 esuberi. A loro si è rivolta l’onorevole Paola De Micheli: “Il ministro Zanonato mi ha garantito anche stamattina risposte rapide, in Parlamento abbiamo costituito un piccolo gruppo di lavoro sulla vicenda per la quale Piacenza rischia di pagare un prezzo altissimo”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE