Provincia

San Nicolò, il ponte perde pezzi. Chiuso per 8 ore il sottopasso

26 novembre 2013

Ponte di San Nicolò

Il ponte sul Trebbia di San Nicolò perde pezzi, tanto che è stato necessario chiudere per 8 ore il sottopassaggio che conduce a Calendasco dove è precipitato il materiale proveniente dall’alto, con gravi conseguenze sul traffico che questa mattina è andato in tilt; a lanciare l’allarme sono stati alcuni metronotte che hanno notato una canalina in ferro che invadeva la carreggiata, “pezzi” molto pesanti della struttura telefonica di Telecom, precipitati dall’alto fin sulla strada e altri visibilmente pericolanti.
I vigili del fuoco sono intervenuti sul posto, intorno alle 5.30, e hanno provveduto a bloccare il passaggio del traffico nell’area.
Al momento il sottopassaggio resta chiuso: non è transitabile il tratto che conduce San Nicolò a Calendasco e il tratto che da Calendasco porta a Piacenza. Il sindaco di Rottofreno, Raffaele Veneziani, ha precisato che il ponte non ha alcun problema: “Non abbiamo potuto rimuovere le canaline perché non sappiamo se la linea è attiva o dismessa, Telecom non ha saputo dircelo – ha commentato il primo cittadino – è un comportamento imbarazzante che ci ha costretti a chiudere il passaggio”.
Gli operatori della linea telefonica hanno effettuato in mattinata un intervento straordinario e l’area è stata riaperta alle 13.30; nei prossimi giorni saranno eseguiti ulteriori lavori di manutenzione.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE