Venti nuovi casi di sieropositività ogni anno, allarme Ausl

27 novembre 2013

Lotta all'AIDS

Domenica ricorre la Giornata mondiale per la lotta all’Aids e l’Ausl di Piacenza scende in campo con alcune importanti iniziative. I numeri parlano chiaro: ogni anno nella nostra provincia sono oltre una ventina le nuove diagnosi di sieropositività, a fronte di 650 pazienti con Hiv seguiti dal reparto di malattie infettive e un centinaio di malati di Aids.

Proprio l’equipe di Malattie infettive scende in tre piazze offrendo ai piacentini un’inedita e importante opportunità per la propria salute attraverso il TestDay. Sabato 30 novembre, dalle 10.30 alle 12.30, sarà possibile eseguire un semplice prelievo di sangue utile per rilevare l’eventuale presenza di Hiv, epatite C, epatite B e sifilide. Tali test si potranno svolgere gratuitamente e anche in anonimato in tre punti della provincia: a Piacenza (piazzale Genova, inizio del Pubblico passeggio), a Fiorenzuola in piazza Caduti e a Castelsangiovanni in piazza XX settembre. I risultati dei test potranno poi essere ritirati nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale di Piacenza durante un colloquio con uno specialista. Sempre sabato, dalle 10.30 alle 19, nei tre punti informativi identificati dal Fiocco rosso, medici infettivologi, infermieri e volontari saranno a disposizione dei cittadini per fornire informazioni e chiarire dubbi sulle stesse patologie.

Domenica 1° dicembre alle 11 è prevista una cerimonia di dedica della Sala conferenze delle Medicine specialistiche dell’ospedale di Piacenza a Ennio Arzani, recentemente scomparso, scrittore e artista impegnato nella lotta all’Aids. L’evento sarà animato con una breve pièce teatrale dall’associazione culturale Crisalidi. Infine, giovedì 5 dicembre alle ore 18.30 nella casa accoglienza per malati AIDS Venturini (località La Pellegrina, strada Agazzana 68) è prevista la celebrazione di una Messa con gli ospiti aperta alla cittadinanza.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE