Via Roma, intesta le bollette del negozio a un conoscente; 43enne denunciato

9 dicembre 2013

 

contatoriHa stipulato un contratto di energia elettrica via telefono, intestandolo a un conoscente, il quale si è visto recapitare l’importo, mai saldato, di 350 euro. Vittima un 35enne piacentino, ignaro che il 43enne calabrese, residente in città, avesse fornito i suoi dati per garantire la luce a un negozio di via Roma.

L’inghippo è stato scoperto quando il 35enne ha ricevuto sul cellulare un sms di avviso dalla società elettrica, che chiedeva il pagamento dei conti in sospeso; l’uomo ha segnalato la situazione ai carabinieri che sono risaliti al reale autore del documento. Il 43enne, con precedenti, è stato denunciato per truffa e sostituzione di persona.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca