Piacenza

Vigili, boom di multe: servono 90mila euro in più per spedirle

12 dicembre 2013

controlli vigili urbani

Troppe multe, la polizia municipale di Piacenza ha finito il budget destinato alla spedizione a casa delle contravvenzioni e si è vista costretta a chiedere al Comune 90mila euro extra. Ovviamente l’amministrazione comunale ha stanziato la somma, anche perché è ampiamente ripagata proprio dalle sanzioni emesse e dalle spese di notifica che vengono addebitate al destinatario (ma che i vigili devono anticipare).

La vicenda è semplice da spiegare: dall’aprile scorso sono in funzione sei nuove telecamere a sorvegliare gli ingressi ztl, che hanno quasi raddoppiato il numero giornaliero di multe. L’ultimo dato reso noto dagli uffici di via Rogerio parlava di 121 violazioni al giorno, che moltiplicate per gli 80 euro di multa più 15 di spese di notifica fanno una bella somma.

Il Comune ha in corso una convenzione triennale con un raggruppamento di imprese per le spese postali conseguenti l’attività di gestione del procedimento di notifica e postalizzazione di atti della polizia municipale, l’importo previsto per il 2013 era di 226.700 euro, che è stato però aumentato a 316.700 euro: 90mila euro in più perché “le spese postali preventivate per l’attività di gestione del procedimento di notifica non risultano sufficienti a fronteggiare le esigenze, a causa di un maggior quantitativo di atti da trasmettere ai soggetti interessati”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE