Piacenza

Trasporti in sciopero. Per gli autisti dei bus adesione quasi totale

16 dicembre 2013

Bus al posto dei treni, linea Pc-Cr .jpg

E’ quasi totale l’adesione degli autisti dei bus di Seta allo sciopero indetto dalle sigle sindacali contro il mancato rinnovo del contratto scaduto dal 2007. Lo sciopero, nel Piacentino, interessa le ultime quattro ore di servizio per i bus urbani ed extraurbani.

Notizia delle 12 – La sveglia questa mattina per i pendolari della linea Piacenza-Cremona è suonata in anticipo. E’ infatti entrato in vigore il nuovo tabellone di Trenitalia che prevede la soppressione degli ultimi treni della linea Piacenza-Cremona che fermavano a Caorso, Monticelli e Castelvetro. Gli ultimi convogli rimasti quello delle 6.34 e quello delle 7.59 sono stati sostituiti dagli autobus presenti nel piazzale esterno che partono 20 minuti prima ovvero alle 6.14 e alle 7.40.

Non sono mancate le lamentele dei passeggeri per l’anticipo della corsa, l’allungamento dei tempi di percorrenza e per il cambiamento improvviso. La decisione della Regione Emilia-Romagna aveva suscitato il dissenso dei sindaci della Bassa e dei consiglieri di opposizione in Regione che avevano parlato di decisione inaccettabile per l’utenza piacentina.
L’assessore regionale ai trasporti Alfredo Peri aveva giustificato la decisione in un’ottica di risparmio imposta dai tagli del Governo ma aveva anche specificato che il provvedimento potrebbe non essere definitivo. La rivoluzione per i pendolari della linea Piacenza Cremona si è inserita nella giornata di disagio per i viaggiatori dovuta allo sciopero indetto dai sindacati per il mancato rinnovo del contratto. Nei trasporti pubblici locali i disservizi potrebbero riguardare le ultime 4 ore del turno.

Notizia delle 5 – Piacenza-Cremona, da oggi niente più treni per collegare le due realtà. Come annunciato nei giorni scorsi, con l’entrata in vigore del nuovo orario, Trenitalia elimina anche le ultime corse su rotaia rimaste e le sostituisce, come già avvenuto negli ultimi anni, con i più lenti pullman. A decidere è stata la Regione Emilia Romagna, in un’ottica di risparmio legata – ha precisato l’assessore Alfredo Peri – ai tagli del Governo. Peri ha anche specificato che il provvedimento potrebbe non essere definitivo.

La novità entra in vigore proprio nella giornata in cui sono previsti possibili disagi per lo sciopero nazionale del trasporto pubblico locale, che comprende sia i pullman che i servizi ferroviari. L’astensione al lavoro è stata proclamata dai sindacati “per il mancato rinnovo del contratto scaduto nel 2007”.
Interessati quindi i treni (dalle 9 alle 13) e anche gli autobus del servizio urbano ed extraurbano di Seta: a Piacenza l’astensione al lavoro riguarda le ultime quattro ore del servizio.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE