Alessia Ruggi in Ucraina con la Nazionale giovanile di nuoto.

18 dicembre 2013

Ruggi  Ponzanibbio

Quarta convocazione azzurra stagionale per Alessia Ruggi, la campionessa italiana, portacolori della Vittorino da Feltre, che da venerdì 20 a domenica 22 dicembre sarà impegnata con la rappresentativa tricolore giovanile a Dnipropetrov, in Ucraina, ai Project Energy Standard Championship.
La Ruggi, che da quest’anno gareggia nella categoria Juniores, è stata chiamata ancora una volta in azzurro dal responsabile tecnico della nazionale giovanile, Walter Bolognani, sulla base degli eccellenti risultati conquistati dalla nuotatrice piacentina nel corso della stagione 2013. La squadra azzurra di cui farà parte Alessia sarà composta complessivamente da ventiquattro atleti, dodici maschi e dodici femmine selezionati tra le categorie Ragazzi e Juniores (anni 1997, 98, 99 e 2000).
Quattro le formazioni che si contenderanno il trofeo messo in palio della Federnuoto ucraina: oltre all’Italia saranno infatti in vasca anche atleti del Nice Club (Francia), della Fondazione Popov Club (Ucraina) e della società ospitante E. Standard Club.
Alessia Ruggi, ormai considerata tra gli atleti più promettenti della nazionale giovanile italiana, scenderà in vasca in cinque diverse gare: 50, 100 e 200 stile libero, nella staffetta 4 x 200 stile libero e nella 4 x 200 misti, entrambe composte per regolamento da due atlete femmine e da due maschi; probabile, ma non ancora confermato, anche il suo impegno nei 200 misti.
“Anche se non è più la mia prima volta con i colori dell’Italia – sottolinea Alessia – questa convocazione mi offre un misto di onore e di emozione. E’ sempre difficile confrontarsi con atleti di altri paesi e soprattutto in un contesto agonistico internazionale così importante, ma spero di riuscire a dare il mio contributo per regalare all’Italia il miglior risultato possibile. Il merito di queste convocazioni, ovviamente, non è soltanto mio ma anche dello staff tecnico che ogni giorno cura con impegno e grande attenzione la mia preparazione, ed è soprattutto ai miei allenatori e alla mia Società che va il mio ringraziamento per i risultati che sono riuscita a conquistare in questo 2013 finora ricco di grandi soddisfazioni sportive”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca