Occupazione a Piacenza, calo dell’1,8% nel primo semestre 2013

18 dicembre 2013

industria

La Camera di Commercio di Piacenza, in collaborazione con Unioncamere Emilia-Romagna e con la società Gruppo Clas, ha pubblicato l’aggiornamento a giugno 2013 dei dati di occupazione delle imprese piacentine, ridotti in misura abbastanza rilevante rispetto al giugno 2012 (-1,8%, contro una flessione media regionale del 2,1%).

Alla tendenziale stabilità dell’industria (-0,8%), si contrappone l’andamento negativo di tutti gli altri grandi settori, vale a dire i servizi (-1,5%), l’agricoltura (-2,2%), le “public utilities”, cioè energia elettrica, gas, acqua, gestione rifiuti e reti fognarie (-1,4%) e soprattutto le costruzioni, che mostrano una contrazione di quasi 6 punti percentuali.

Cresce l’industria alimentare (+3,4%), mentre è in forte calo il comparto delle “altre industrie manifatturiere” (-12,2%); nei servizi emergono l’istruzione (+8%), mentre la ristorazione segna il passo, perdendo negli ultimi 12 mesi il 4,3% dei relativi addetti.

Tra giugno 2012 e giugno 2013, la componente dipendente dell’occupazione presenta un andamento peggiore di quello complessivo, con una flessione del 2,2%.

Il rapporto completo sui dati di occupazione

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE