Piacenza

Vertenza ex Acna, il Tar respinge tre ricorsi contro il Comune

19 dicembre 2013

ex Acna

Il Comune di Piacenza mette a segno un importante punto a proprio favore nella delicata e complessa vicenda che riguarda la bonifica e la successiva urbanizzazione dell’area ex Acna, a Porta Borghetto.

“Il Tar di Parma, con le tre sentenze depositate ieri – spiega una nota ufficiale di Palazzo Mercanti – ha definito in primo grado a favore del Comune un aspetto essenziale della complessa vicenda legale riguardante l’area ex Acna, confermando la revoca dell’autorizzazione alla bonifica alla società Porta Borghetto srl in liquidazione da parte degli uffici comunali, che avvenne nel 2011.  Il collegio ha rigettato tutti e tre i ricorsi proposti. Nello specifico, si tratta delle due istanze presentate dall’avvocato Paolo Francesco Calmetta per conto della società Porta Borghetto srl in liquidazione, in cui si chiedeva da una parte l’annullamento della revoca dell’autorizzazione alla bonifica, mentre dall’altra si faceva riferimento a un cedimento strutturale che aveva interessato un tratto del colatore Fodesta, a seguito del quale il Comune aveva ordinato ai proprietari il ripristino. Il terzo ricorso respinto è quello presentato da Trade Park srl – che nel febbraio 2011 aveva acquistato la porzione di area di Porta Borghetto – avente ad oggetto la richiesta di annullamento dell’ordinanza di messa in sicurezza”.
Le società ricorrenti sono state inoltre condannate a rifondere le spese di giudizio all’Amministrazione comunale.

“Si tratta di un passo importante – commenta il sindaco Paolo Dosi – in quanto soggiacente ai ricorsi vi era la potenziale richiesta di risarcimento dei danni per milioni di euro da parte di Porta Borghetto srl, richiesta dichiarata oggi improponibile da parte del Tribunale amministrativo regionale”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Economia e Politica Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE