Piacenza

Emergenza case: 13 sfratti nel 2013. Proposta Acer al Comune

21 dicembre 2013

palazzina acer pontedellolio

Mancano quattro giorni a Natale e c’è chi lo trascorrerà sulla propria auto. Sono purtroppo in aumento le persone che non riescono più a pagarsi un affitto; l’emergenza abitativa, legata alla crisi, trova conferma anche a Piacenza nelle liste d’attesa degli alloggi popolari. Sono 639 le famiglie tra città e provincia che sperano in un’assegnazione. Siamo stati all’Acer, che nei giorni scorsi ha fornito questo dato preoccupante in linea con il trend nazionale. Non bastano più i 3.500 alloggi, l’83% dei quali affittati a famiglie piacentine, ed è minima la risposta che potrà derivare dai nuovi cantieri che verranno avviati e che consentiranno di aumentare di poche decine il numero di abitazioni.

Nell’ottica di razionalizzare le risorse e di facilitare le pratiche agli utenti si inserisce la proposta di Acer al Comune di Piacenza: l’ente gestore chiede di poter creare un ufficio condiviso con il Settore Abitazioni che decide le assegnazioni. “Siamo stati i primi a lanciare l’idea in Italia” – commenta il presidente Giorgio Cisini.

Gli affitti Acer a Piacenza costano in media 100 euro al mese, la percentuale di morosità si attesta intorno al 14%, al di sotto della media europea. Nel 2013 sono stati 13 gli sfratti eseguiti alla presenza di un’autorità giudiziaria. Altri 80 casi sono al vaglio: nella metà è intervenuto il Comune per una situazione di grave disagio sociale, mentre i restanti sono pratiche pendenti.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE