Piacenza

Antivigilia “litigiosa”: insulti e botte nei bar e tra condomini, interviene la polizia

24 dicembre 2013

polizia

A Natale si è tutti più buoni, ma il detto sembrerebbe non essere valido per l’antivigilia; ieri, in città, la polizia è intervenuta quattro volte per sedare liti e risse esplose in bar, fuori da centri commerciali e condomini.

La volante ha raggiunto via Pastore intorno alle 13.30, dove il parapiglia era scoppiato tra una giovane e le vicine di pianerottolo di origine albanese che – causa vecchi rancori – erano passate dalle parole a spintoni e graffi. Ad avere la peggio è stata la 32enne piacentina che ha raggiunto il pronto soccorso e si è riservata la possibilità di sporgere querela.

Nel primo pomeriggio due persone hanno iniziato un diverbio in un centro commerciale di via Farnesiana: alla minaccia “ti aspetto qui fuori”, uno dei litiganti ha avvertito la polizia, ma al loro arrivo l’uomo si era già allontanato.

Non è andata meglio ieri sera in piazzale Marconi dove un 59enne piacentino ha raccontato agli agenti di essere stato colpito da tre giovani sconosciuti poi scappati.

Doppia rissa in un locale di via Alberoni; prima una cliente ubriaca ha scagliato dei piatti contro la barista e, dopo l’intervento delle forze dell’ordine che avevano riportato la situazione alla normalità, è tornata indietro in compagnia di un amico per scagliarsi contro un 19enne piacentino. Il ragazzo, che ha riportato lievi lesioni, si riserva di sporgere querela.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE