Piacenza

Maltempo: il Trebbia “mangia” il giardino di una casa. Frane sulla 45

26 dicembre 2013

20131226-121943.jpg

La forza del fiume ha eroso parte dell’argine e, come documentato dalle foto, un’importante porzione del giardino di un’abitazione che affaccia sul Trebbia, a Marsaglia, è stata inghiottita dall’acqua. Gli occupanti anziani del fabbricato sono stati evacuati e, comprensibilmente impressionati, sono stati condotti in città dai figli, per consentire le verifiche da parte delle autorità. L’emergenza però, sembra ora rientrata: l’abitazione non presenta compromissioni strutturali. Unico rammarico per i nipotini dei due anziani: la corrente del Trebbia ha trascinato con sé, scivolo e altalena situati in giardino. La piena del Po invece, è attesa per domani. Attualmente il Grande Fiume è stabilire sui 4.46 metri, ma il livello dovrebbe crescere almeno di un metro durante la notte (dato Aipo). Secondo l’Osservatorio Meteorologico Alberoni sarà un Capodanno sotto l’acqua, con temperature superiori alla norma di cinque gradi rispetto alla media di questo periodo.

NOTIZIA DELLE 12.30. MALTEMPO: IL TREBBIA RISCHIA DI TRAVOLGERE DUE ROULOTTE – Disagi in alta Valtrebbia a causa del maltempo: il fiume, scorrendo ad alta velocità, ha compromesso parte del depuratore a Marsaglia e ha rischiato di travolgere due roulotte nel campeggio. Frana anche sulla statale 45, nei pressi della frazione di Rovaiola di Cortebrugnatella. Dopo l’intervento dei tecnici di Anas, è percorribile ora solo una corsia.

NOTIZIA DELLE 10
S. STEFANO CALDO E PIOVOSO. FRANE, APPELLO AL PARLAMENTO EUROPEO –
“Christmas storm”, la tempesta di Natale, ha portato anche nel Piacentino vento e pioggia incessante da almeno 72 ore, tanto che continua lo stato di allerta diffuso dalla Protezione Civile dell’Emilia-Romagna. Un Natale senza neve e con temperature piuttosto elevate (a Piacenza la minima registrata nella notte è pari a 9 gradi), ma caratterizzato da nebbia, cielo nuvoloso e coperto e pioggia: i fiumi sembrano particolarmente ingrossati, mentre il timore dei sindaci è quello che, appena terminata l’ondata di maltempo, tornino a franare le numerose “ferite” già aperte dal 2009 ad oggi nel territorio. Per chiedere aiuto nei confronti dei fenomeni di dissesto idrogeologico il sindaco di Travo, Lodovico Albasi, ha recentemente chiesto aiuto, in un viaggio istituzionale, al Parlamento europeo a Strasburgo. Domani piccola tregua, pur con cielo nuvoloso: sabato nuovo generale aumento delle nubi con precipitazioni nelle regioni settentrionali.

NOTIZIA DELLE 6: SANTO STEFANO PIOVOSO – Anche la giornata di Santo Stefano è all’insegna della pioggia. A Piacenza sono previste precipitazioni che proseguiranno per tutto il giorno. Da domani il cielo tornerà sereno, sabato e domenica invece a qualche debole fenomeno piovoso si aggiungerà la nebbia con temperature in calo.
Fino alle 24 di venerdì la Protezione Civile dell’Emilia Romagna ha diramato l’allerta meteo per pioggia e vento. Proprio le abbondanti precipitazioni stanno causando l’ingrossarsi dei corsi d’acqua, come confermano questi scatti del Nure a Bettola.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE