Piacenza

Po in piena. Il gestore del camping Marsaglia: “Senza aiuti chiuderemo”

27 dicembre 2013

po

Il Po ha raggiunto nel pomeriggio il massimo del livello previsto per l’ondata di piena. Il Grande fiume è arrivato a quota 5 metri e 80 centimetri. “Nulla di eccezionale – sottolinea Massimo Valente dell’Aipo che sta monitorando la situazione di ora in ora – il peggio dovrebbe essere passato tanto che nelle prossime ore il livello dovrebbe iniziare a calare”. In alta Valtrebbia invece, si contano i danni dell’esondazione di ieri a Marsaglia. “O qualcuno ci aiuta a ripristinare la difesa spondale travolta dal fiume, o noi da soli non possiamo permetterci un simile intervento – commenta Gianfranco Sbaraglia, titolare del campeggio franato ieri -. Saremo costretti ad abbandonare l’attività”. Sbaraglia gestisce il camping dal 1970: aveva più volte segnalato il rischio di erosione della difesa spondale. Gianfranco Larini, responsabile del Servizio tecnico dei bacini degli affluenti del Po, annuncia che a giorni sarà effettuato un sopralluogo, al quale dovrebbe partecipare anche l’assessore regionale Paola Gazzolo.

Notizia delle 10 – Dopo le abbondanti piogge dei giorni scorsi e i danni provocati ieri dal fiume Trebbia in particolare nella zona di Marsaglia, oggi “sorvegliato speciale” è il Po, il cui livello ha raggiunto i 5.50. “Dovrebbe essere il livello massimo per questa piena – ha spiegato Massimo Valente dell’Aipo – si tratta di una situazione anomala, il colmo infatti è alla Becca e per Piacenza il livello non dovrebbe salire oltre quello attuale”.  L’Aipo sta monitorando la situazione dal giorno di Natale.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE